La mietitura interrotta

La rappresaglia nazzifascista del 5 luglio 1944 a Piozzo e Farigliano

Durata: 29'30" colore - 16:9 DVD Pal
Anno: 2015
Genere: Documentario storico

 

L’estate bruciava la pelle della terra. Le messi si piegavano elastiche al vento caldo di un luglio di guerra che ai bordi delle zone nevralgiche sembrava un brutto sogno lontano. Mani esperte di vecchi contadini compivano gesti abituali, eterni, nonostante la violenza imperversante, incombente, nonostante notizie drammatiche di perdite e di morti arrivassero dai fronti. Fuori dal perimetro dei paesi, la storia scritta da altri, correva rapida verso la sconfitta , non solo di una guerra, ma di un intero sistema di governo che, in nome di una grandezza immaginata, aveva scelto la strada della violenza e, quindi, del dolore. C’è una piazza nel paese di Piozzo che porta per nome una data: 5 luglio 1944. È il ricordo del giorno più lungo che gli abitanti di Piozzo e di Farigliano hanno vissuto nel periodo del secondo conflitto mondiale: è stato il giorno della rappresaglia, quando i due paesi vennero dati alle fiamme dalle truppe nazi-fasciste provocando la morte di quattro civili.

 

Soggetto e sceneggiatura: Remo Schellino, Carlo Conterno
Riprese: Remo Schellino
Ricerche storiche:
Carlo Conterno
Fonico: Pietro Schellino
Testi e voci narrante: Erika Peirano
Voce recitante: Luca Occelli
Montaggio:
Remo Schellino, Daniele Saretti
Musiche: Franco Del Moro
Regia: Remo Schellino

 

€ 15,00 + spese postali

 

» Elenco dei docufilm della Polistudio

©2022 POLISTUDIO di Remo Schellino Tutti i diritti riservati
Fraz. Naviante, 19 - Farigliano (CN) P.Iva: 02652490042